banner dei riflessi di lago


       
sabato 24 giugno 2017, dalla I e II lettera di san Paolo ai Corinzi:
Come abbondano le sofferenze di Cristo in noi, così, per mezzo di Cristo, abbonda anche la nostra consolazione.

Nel mese dedicato al Sacro Cuore di Gesù una preghiera alla Mamma Celeste
 
Riflessi di lago, specchio di un'anima
       

27 gennaio, Giornata della Memoria...


       

...bussa il cuore dalle cose

e stringe di pietà, la memoria...

anno Domini 2017

       
       
       

…si va ricordando quando
l'uomo ha troncato all'uomo
il suo andare: e quanto
il male ha camminato
sui piedi di chi aveva
ancora scarpe.

anno Domini 2016

       
       
       

       
       
       

...prima del male

l'indifferenza, dopo

l'abisso avanza...

anno Domini 2014

       
       
       

Ausmerzen

Ogni suo desiderio è un ordine, signore...

...anche il desiderio di
abbattere buttare
eliminare rifiutare
è ordine di mettere ordine
laddove bisogna fare posto
a un nuovo ordine,
a un suo nuovo desiderio, signore...

Oggi ricordiamo
che il suo desiderio è stato eseguito, signore,
abbattendo buttando
eliminando rifiutando
lei e i suoi desideri
e chi li ha esauditi, signore...

Oggi ricordiamo
che cresce vive e dimora tra noi
l’idea fissa e stabile che nessuna vita
è indegna di essere vissuta!

anno Domini 2013

       
       
       

Gelo

Resta un ciclamino bianco

sparso dal suo cuore

sulla terra algida e dura,

senza profumo di vita:

un fiore pesto e consumato

a ricordare primavera

calpestata e distrutta

dal gelo dell’uomo sull’uomo.

 

Resta un ciclamino bianco

a ricordare - in silenzio - che morte

è calata per mano del gelo

dell’uomo sull’uomo...

anno Domini 2012

       
       
       

Shmuel

Cielo a righe, e a righe

la terra attorno a un bambino,

che divenne una striscia

che divenne una macchia

che divenne un puntino

e poi, vicino vicino, un corpo bianco

dentro un pigiama, a righe anche quello...

 

Shmuel, o qualunque altro nome,

fosse anche il mio, fosse

anche un gioco di stelle

ora che l’anima sorride

dal cielo d’Amore

e d’Amore grida la terra:

perdono!

anno Domini 2011

       
       
       

Per non dimenticare...

Per non dimenticare

quel che ha fatto dell'uomo

il suo abisso: e la sua resurrezione;

 

per non dimenticare

quel che ha diviso l'uomo

in tanti frammenti: d’odio e d'amore;

 

per non dimenticare

quella storia da scolpire

nella mente, e nel cuore...

 

Per ricordare, e guardarci negli occhi

e riconoscerci, oggi, fratelli,

figli dello stesso Amore...

anno Domini 2010

       
       
       

Nel silenzio

Con la testa fra le mani

- il lavoro nobilita l’uomo –

 

a tenere dentro il vuoto

- dio con noi non c’era –

 

e un uomo vuoto

- senza volto, senza nome –

 

vuoto di speranza, senza voce:

 

tra la nebbia e il gelo

la speranza

si confonde

con la fine,

nel silenzio.

anno Domini 2009

Per non dimenticare…

Per non dimenticare

che la storia

- prima di essere scritta -

è sgorgata dal sangue di cuori

strappati, pesti e strizzati

da tenaglie di altra carne,

seppure carne ancora di uomo.

 

Per non dimenticare:

chi ha tirato il sasso

e poi ha nascosto la mano

non può negare di aver rotto il cristallo,

e non solo per una notte…

 

Per non dimenticare

che la storia

- dopo essere scritta –

può tornare a calcare

lo stesso passo di morte:

si può, si deve deviare il passo

fissando l'orma nella storia…

anno Domini 2008

       
       
       

Fiocchi di neve

Meno di un fiocco di neve

che cade a terra

e lì, muore.

 

Non può essere

questo intreccio smarrito

un tocco d’Amore.

 

Lo sguardo perso nel buio

immagina ombre

e lì, muore.

 

Meno di un fiocco di neve…

anno Domini 2004 

       
       
       

miriam bolfissimo