banner dei riflessi di lago


       
sabato 24 giugno 2017, dalla I e II lettera di san Paolo ai Corinzi:
Come abbondano le sofferenze di Cristo in noi, così, per mezzo di Cristo, abbonda anche la nostra consolazione.

Nel mese dedicato al Sacro Cuore di Gesù una preghiera alla Mamma Celeste
 
Riflessi di lago, specchio di un'anima
       

al mio grande Cuore nell'anno 2008


       
 

Mio grande Cuore, che tutto hai presente, ti ringrazio perché stai stemperando le mie paure come una mamma farebbe... mentre ho paura del buio, spegni la luce e mi dici: "Vedi non c'è nulla da temere, ci sono io con te..." e così riprende a battere in Amore questo mio piccolo cuore: grazie!

gennaio 2008

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, che mi hai portato sul monte e mi hai carezzato della Tua Luce: io stupisco della Tua Umanità, così perfetta e infinita…

…Tu rifletti ogni uomo di ogni tempo, ciascuno in Te può trovare se stesso: ed io stupisco di Te, Dio, fatto Uomo, Uomo fatto di carne, di fatica e riposo, di gioia e dolore, Uomo fatto di silenzio e preghiera, Uomo sempre Figlio del Padre, Uomo sino alla fine…

…io stupisco di questa Tua Umanità, così perfetta e infinita, senza sconti e compromessi, e stupisco che così Tu mi vuoi: Figlia del Padre, Donna in ogni tempo, senza compromessi né sconti… mio grande Cuore!

 

Mio grande Cuore, nel silenzio della sera conto le mie ricchezze condivise, che non portano frutto… come semi aridi li ho sparsi generosa, ma aridi hanno accarezzato la terra e leggeri sono volati nel vento… le mie ricchezze condivise non portano il frutto che per loro ho immaginato e desiderato…

…ecco, mio grande Cuore, la debolezza del non saper amare: condividere le ricchezze e non abbracciare la croce, nella sequela Tua che solo Tua può essere… mio grande Cuore, che amarezza questo non saper amare: e ancora il tuo sguardo su di me si posa, e mi chiama per nome…

febbraio 2008

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, nel sorgere della Santa Settimana piange il mio credo… piange nella fedeltà, ma piange ed è triste quest’anima mia che ha sete di Amore, e non trova…

…io credo, risorgerò, questo mio corpo vedrà il Salvatore, ma oggi mi è dura pena sperare perché Amore non lo vedo, non lo sento, nella mia arsura non esiste, in questo tempo di vuoto l’assenza brucia, eppure non mi viene di andare altrove, di abbandonare il senso, di rinunciare a Te…

marzo 2008

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore…

...questa sete di Fede,
desiderio d'Amore,
fame di Speranza,

questo cercare e trovare
il limite e la fine dell'uomo,
e l'infinito nell'Unico e Trino,

questo mio passo,
questa mia volontà
perchè si compia la Tua:

mio Signore, mio Tutto, mio Dio!

 

Mio grande Cuore…

...moltiplica il nulla che sono
e donami al Tutto che sei,
qui ed ora, senza tempo...

Venga il Tuo regno:
chicco di grano perso
nell'unico pane d'Amore,
Tua forma e sostanza

come il profumo
racconta della rosa
e dell'infinito giardino
che le ha donato Vita...

 

Mio grande Cuore…

...se sapessi riconoscere
colui che divide come altro
da me e dal mio cammino
potrei evitarlo sulla via
ma troppo spesso
la sua natura parla
la lingua delle mie ragioni,
coi bisogni e i diritti, e le occasioni...

...resta, piccola ma ferma,
la mia volontà di tenere
il passo sul cammino
e lo sguardo fisso in Te
perchè si compia
la Tua Volontà preziosa,
che mi ha creata
e mi ritorna alla Vita.

 

Mio grande Cuore…

...quando in un momento di calore
vedo il mio errore, e lo riconosco

quando la Tua Mano mi accarezza
e mi svela il silenzio che avrei potuto essere

e poi quella stessa Santa Mano
mi incoraggia: “Va’, e ama ancora…”

…ecco, io null’altro cerco:
solo Te, e altro tempo per amare ancora...

aprile 2008

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, oggi 27 giugno, giorno di festa e gioia x il mio compleanno, x Te…

 Ti adoro, mio Dio, e ti amo con tutto il cuore.

Ti ringrazio di avermi creata,
fatta cristiana
e conservata fino ad ora.

Ti offro le azioni di questo mio tempo:
fa’ che siano tutte secondo la Tua Volontà
e per la maggior Tua gloria.

La Tua grazia sia sempre con me
e con tutti i miei cari. Amen!

giugno 2008

 


 
       
       
       
   

Mio grande Cuore, concedi al mio piccolo cuore la docibilitas che Tu sai e ami, concedimi un cuore docile! questo solo, questo tutto, questo ora e domani, questo per sentire l’Eterno che sei…

luglio 2008

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, nel giorno dell’esaltazione della Tua Santa Croce ti chiedo perdono di tutte le volte che ho fuggito, rifiutato, evitato la mia piccola croce quotidiana: concedi al mio piccolo cuore un amore santo e vero della Tua Santa Croce, un affetto vivo e profondo della mia piccola, concedi a noi tutti un abbraccio di Luce e consolazione mentre, peccatori, Ti adoriamo…

settembre 2008

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, invoco la Tua Pace: non la frugo nei cassetti disordinati della mia finitissima mente, non la chiamo a gran voce nel deserto di queste vie quotidiane, non la pretendo a pugni chiusi rivoltandomi nelle pieghe dell’egoismo che rivendica se stesso…

…invoco la Tua Pace, mio grande Cuore, e aspetto… aspetto in silenzio, aspetto in ginocchio da Te, pregando la tua Pace, vera e sola sorgente d’Amore…

ottobre 2008

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, in questo mezzo mese di novembre quanti amici sono venuti a Te: gianfranco, andrea, alessandro… andrea in così giovane età, gianfranco all’improvviso, alessandro desideroso di vederTi e di abbracciare il suo papà che nn ha mai conosciuto da piccolo… tutti in questo mese di novembre, quando il nostro pensiero è rivolto a quelli che ci hanno lasciato tempo fa e con la loro assenza ci interrogano sul senso del nostro pellegrinare, tutti affidati al Tuo grande Cuore…

…questo mese di novembre, che ricorderemo in molti per essere il tempo in cui nella nostra italia all’uomo è stato riconosciuto il diritto di avere diritto sulla vita di un altro uomo…

…eluana, eluana, eluana: Tu sai, mio grande Cuore, quante domande, quanto vuoto, quanta sete della Tua Santa e Paterna Volontà visibile tra noi… e Tu che ci lasci liberi, liberi di avere diritto, liberi di nn averlo, liberi di perderci nel Tuo mistero, liberi di rifiutarTi perché il Tuo mistero ci va troppo largo e ci perdiamo dentro…

…altri hanno detto che il Tuo mistero Tu l'hai creato perché nn ci venisse da considerarTi un idolo: l’hai pensata proprio bn, mio grande Cuore, che nn ci si riesce a far diventare idolo uno che nn ti impiglia in nulla né prima né dopo né durante...

…ecco, anch’io ci ho pensato su, mentre dentro un peso grave sta giocando col dubbio e la paura, anch’io ci ho pensato su, mio grande Cuore, e Ti affido questo stesso tempo di folla metropolitana che sale e scende nell’ora di punta e nn sa cos’altro fare se nn scendere e salire all’infinito, pur di far qualcosa, qualsiasi cosa, fare qualsiasi cosa è meglio che stare a guardare…

…i nostri nonni sapevano guardare, molti sapevano anche osservare, che è il particolare del guardare, quel quid che fa della sfumatura un diverso profilo… noi no, noi nn sappiamo stare a guardare, nn sappiamo stare davanti a ciò che non capiamo, ma dobbiamo sempre e comunque fare qualcosa…

…ecco, mio grande Cuore, Ti affido questo nostro fare sempre e comunque: è il regno di qllo di sotto che nella nostra frenesia fa germogliare solitudine e paura, tienilo stretto tra le Tue mani e fanne ciò che pare più Santo alla Tua Volontà…

Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il Tuo nome,
venga il Tuo regno,
sia fatta la Tua volontà
come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male. Amen

novembre 2008

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, ci siamo creati bisogni e necessità che non erano affatto tali e abbiamo rincorso una collezione privata di cose che ci è sfuggita di mano mentre ci procuravamo dell'altro. Alcuni di noi si sono sentiti soli x aver provato a vivere una certa sobrietà, dirigendo le proprie energie fisiche ed economiche a ciò che era necessario x il loro stato e non verso ciò che altri indicavano come una necessità: oggi queste stesse persone si trovano sole a consolare e a provvedere a chi ha remato altrove... di Carità in Carità...

...sembrerebbe la vecchia storia della formica e della cicala, ma c'è qualche differenza: quel che dobbiamo recuperare non sono le provviste per l'inverno, ma una disposizione d'animo che ci vede creature...

...sì, una disposizione d'animo a sentirsi creature, a sentirsi dipendenti da Qualcuno che era prima di noi, che è nel nostro qui ed ora, che sarà dopo che noi saremo passati: se in questo momento di crisi economica riuscissimo a recuperare la nostra sostanza di Figli, allora avremmo fatto del nostro consumismo il miglior investimento possibile! non perdiamoci d'animo: proviamoci ad essere testimoni di Speranza in un Santo Natale che non avrà tutte quelle distrazioni a cui ci siamo abituati, proviamoci a dirigere lo sguardo verso Colui che conta, e indichiamoLo agli altri attorno a noi...

...potrebbe accadere di riscoprire nella nostra soffitta impolverata una capanna e vecchie statuine di gesso che qua e là hanno perso il colore: che grande cosa se Gesù trovasse proprio a casa nostra una mangiatoia, povera ma accogliente... di Carità in Carità...

...è quello che spero, che l'impossibilità di aver cose ci faccia sentire altro calore, il calore della Presenza di Colui che viene...

 

Mio grande Cuore, ecco che Tu fai compiute tutte le cose: sul finire di questa quarta domenica in Tua attesa, hai mandato la Tua Mamma dolcissima ad abbracciare forte forte nonna per portarla a Te…

…ecco, Tu fai compiute tutte le cose: in modo mirabile, che lascia a noi un dolci sismo silenzio di consolazione e serenità, mentre contempliamo il mistero di Te che vieni e ci riporti a Te…

…ecco, Tu fai compiute tutte le cose: siamo tuoi, ancora pellegrini e peccatori, non ci abbandonare…

dicembre 2008

 
       
       
       

con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo