banner dei riflessi di lago


       
mercoledì 13 dicembre 2017, dal vangelo di Giovanni e dalle parole di Giovanni Paolo II:
Io non posso far nulla da me stesso; giudico secondo quello che ascolto e il mio giudizio è giusto, perché non cerco la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.

Nel mese dedicato all'attesa e alla nascita di nostro Signore una preghiera alla Mamma Celeste
 
Riflessi di lago, specchio di un'anima
       

al mio grande Cuore nell'anno 2010


       
 

Mio grande Cuore, se desideriamo lavorare nel Tuo Nome, Tu imponi Tua presenza: senza di Te non c’è spazio per il Tuo Nome, e tutto si dissolve in cose umane, polvere ancora prima che tocchino terra e vento subito dopo il respiro che le ha dato vita...

...il Tuo Nome, mio grande Cuore, il Nome per il quale ogni ginocchio si piega, ogni cuore si trema, ogni anima si respira, profonda, e si rinnova... il Tuo Nome, tre volte Santo e Uno solo nella Parola, che si è fatta Verbo, nel Tuo Nome: mio grande Cuore!

gennaio 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, qs mese volge al termine e sento le ferite e i dolori che la fatica del cammino mi lascia: eppure nulla si vede, nulla si tocca, anzi, da fuori pare che abbia camminato su un tappeto di rose.. xchè così Tu vuoi: sl nel segreto del Tuo grande e del mio piccolo cuore si contemplano i tesori intimi della sofferenza...

..qnti fratelli nn ho capito, qnti ne ho trascurati, qnti ho guardato sl attraverso il mio sentire: il mio grazie x il Tuo perdono, x la Tua tenerezza che mi risollevato ogni giorno, grazie x ogni Tua carezza che mi consolato e sostenuto, ogni giorno, di nuovo...

 

Mio grande Cuore, bagno di lacrime il legno secco di questa croce che vuole tt le mie piccole forze... lacrime che sperano di nutrire il legno e ammorbidire le schegge e penetrare fino nel cuore di questa croce: chissà che proprio laddove spargo il mio sterile pianto non nascano gemme...

 

Mio grande Cuore, già soffia forte la cenere di questa Quaresima, già la polvere accorcia il respiro e gli occhi bruciano... eppure una dolce requie è nel Tuo Nome: Padre... è qs parola, la prima, che ha la forza + grande, se riposo su qs parola, Tu rispondi, e il tempo si ferma e con lui si ferma la cenere e il vento: Padre...

...mio grande Cuore, manda il Tuo Santo Spirito a darmi voce: che io dica sl ql che conta, il Tuo Nome Santo: tt resto è cammino di quaresima, al Tuo fianco...

febbraio 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, tempo d’ascolto: dopo lo stupore, dopo la gioia, dopo la paura, essi tacquero... e nel silenzio la Tua voce, un sussurro: guarda... ascolta... ama... riposare in Te, mio grande Cuore, è Vita a piene mani...

..che dire di tt le volte in cui l’uomo ti chiede giustizia, di tt le volte in cui ti mette alla prova: se ci sei, se Tu ci sei come dicono, fatti vedere, fatti sentire, muta qs pietre in pane e saziaci fino a che non ti chiediamo: se ci sei, se Tu ci sei come dicono, muta qs pani in pietre che nn ne possiamo + di pane e stiamo x scoppiare... e poi, ancora: se ci sei... qs è l’uomo: fatti a tua immagine nn ci riconosciamo e verifichiamo se Tu ci sei, mio grande Cuore, xchè nn sappiamo dove siamo noi...

...e nel silenzio la Tua voce, un sussurro: guarda... ascolta... ama... riposare in Te, mio grande Cuore, è Vita a piene mani...

 

Mio grande Cuore, fammi dono della grazia della resa al Tuo Amore, della resa del Tuo Amore...

...arrendersi al Tuo Amore, con tt il mio piccolo cuore, con tt qs anima sconosciuta, con tt la mia mente finita, lasciare che sia il Tuo Amore laddove piccole e finite cose imperano nel nulla... renderTi il Tuo Amore: qs Amore infinito e pieno e ricco di ogni Bene, Tu Sommo Bene, renderTelo attraverso qs piccolo cuore, passando da qs’anima sconosciuta, usando di qs mia mente finita... mio grande Cuore, dammi qs grazia e nn cercherò altro che restarvi dentro...

 

Mio grande Cuore, resto come sepolcro imbiancato a decorare il litorale, laddove il Tuo Amore è onda che segna la sabbia e la rinnova...

...rimane un mistero qs Tuo Amore x me, sepolcro imbiancato che solo il silenzio contiene dal sentenziare in modo preciso la Legge che nn aiuta il cuore e lo spirito e l’anima e l’uomo come Tu lo hai creato... resta x me un mistero qs Tuo amore, e mi affascina, e inseguirlo è già x me salvezza: eccomi, sn sabbia x farmi rinnovare dall’onda del Tuo amore...

marzo 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, ti ho sentito risorto nel mio piccolo cuore e già fatico a seguirti...

...la memoria del gran bene ricevuto concedimi mio grande Cuore... la dimenticanza del poco che ho dato concedimi mio grande Cuore... la conoscenza del mio nulla concedimi mio grande Cuore... la Tua Santa Volontà concedimi mio grande Cuore...

 

Mio grande Cuore, leggo il tuo luminoso testimone, san giovanni della croce..

...la sapienza entra per mezzo dell’amore,
del silenzio e della mortificazione:
grande sapienza è saper tacere
e non badare ai detti, ai fatti, alla condotta altrui...

...qs è la sapienza che desidero, l’unica che dona la conoscenza dell’anima e della sostanza dei fratelli che hai messo sul mio cammino: che ho bisogno di conoscere, abbracciare, stringere a me qs unico Copro che hai creato a nostra stessa consolazione...

 

Mio grande Cuore, un’ombra di fede mi accompagna, un’ombra di fede che non è legata al credere ma alla sostanza di questa povera fede... la mia povera fede sa di terra e qs ombra racconta la fatica di bucare la terra x rispondere al richiamo della Luce... la terra è l’unica certezza e il suo sapore l’unica spinta e il suo calore la sola culla: tt il resto, è grazia: anche qs ombra di fede...

 

Mio grande Cuore, vale più un giorno nelle tue mani che 10 organizzati nella mia agenda, a meno che non metta tutta la mia agenda nelle Tue mani: che quando si cerca l'uomo e si trova il Senso, tutto prende forma e il Senso abita nel tutto...

aprile 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, ci hai chiamati amici e vuoi che Ti lasciamo fare nella nostra vita, ma a volte è più difficile lasciarTi fare che obbedire... ma che grande consolazione guardarTi nel Tuo Amore: grazie di esistere!

 

Mio grande Cuore, è molto più facile ubbidirTi che affidarmi a Te; è più facile chiederTi: dimmi cosa devo fare... e cercare di farlo, che dirTi: desidero lasciarmi fare da te...

...è molto più facile sintonizzare i miei desideri e le mie aspettative su quel che so di Te, mio grande Cuore, che dirTi: sia fatta la Tua Volontà, non ho altro desiderio e aspettativa che non sia la Tua Santa Volontà...

... non è difficile capirTi, mio grande Cuore, è difficile lasciarsi amare da Te e Ti ringrazio che, per imparare a gioire di questo Amore, mi hai regalato tanta vita su questa terra e l'Eternità nel Tuo Regno!

 

Mio grande Cuore, che fatica qs tempo di cammino: passi pesanti e sguardo perso, quanto cadere e lasciarsi caduta a commiserare ciò che dovrebbe e non è... ma che giova questo cercare? ed io, chi sono io? che il mio nulla possa risorgere nell’ultimo giorno dal palmo della Tua mano...

 

Mio grande Cuore, non so se io Ti amo: è certo che Tu mi ami, da sempre, e che sei fedele al Tuo amore xchè Tu sei l’Amore... ma non so se io Ti amo... il tempo del cammino con la tua dolcissima Mamma volge al termine: ql che rimane è la distanza tra la Sua sostanza e qs mio povero cuore, ql che rimane è il senso di vuoto e nulla a fronte del Suo sapere accogliere sotto il Suo Manto tutto...

...è certo che Tu mi ami: tutto il resto, è attesa di grazia...

maggio 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, chi ha un così grande Amore ha Tutto e deve donare tutto... senza limiti, senza calcoli, senza confronti... Tuo cibo è fare la Volontà del Padre, mio desiderio è cibarmi di Te e della Volontà del Padre...

...leggo dalla tua amata figlia teresina: "...la vera carità consiste nel sopportare tutti i difetti del prossimo, non meravigliarsi delle sue debolezze, mostrarsi edificati delle sue minime virtù..." io nn ho niente da offrirti se non renderti ql che Tu mi hai dato, a gloria e lode del Tuo grande Cuore: con tutto il mio piccolo...

 

Mio grande Cuore, chi sei Tu per me? dopo duemila anni di cammino del Tuo popolo, dopo così poco del mio cammino, dico seguendo sant’agostino: tardi ti ho conosciuto, mio grande Cuore, tardi ti ho conosciuto ma da sempre Tu Ti degni di abitare nel mio tempo e da sempre Ti degni di contenere il mio passo: che meraviglia!

Chi sei Tu per me? Tu sei la Via che si propone sempre, Tu sei la Verità che illumina il cammino, Tu sei la Vita che dà respiro e forza al passo, Tu sei la Libertà che incoraggia e richiama, Tu sei l’Amore senza condizioni che affascina…

Tu sei il Bene, ogni Bene, il Sommo Bene: e nella luce del Tuo sguardo oso chiederTi la grazia di restarTi accanto, per sempre...

 

Mio grande Cuore, ci hai inviati a due a due xchè nn fossimo soli nell’annuncio, nn fossimo soli nell’ascolto, nn fossimo soli nella gioia e nella fatica del camino… a due a due… ciascuno unico per Te, ciascuno in comunione intima con l’altro e in comunione attraverso di Te con tutti gli altri… a due a due… medito, e ringrazio, e sento che posso solo intuire lieve il Tutto che sei…

giugno 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, in questo tempo guardarci è cosa buona e giusta, e necessaria: guardarci negli occhi, guardarci nel cuore, senza cogliere particolari, ma cercando la forza e la debolezza del Tutto che ci abita... tutto concorre al bene di coloro che amano Dio: guardarci è intuire, scorgere, gustare tutto quel bene che ci abita xchè siamo nati per amarTi, mio grande Cuore...

 

Mio grande Cuore, con le parole di san francesco saverio...

Siate su questa terra umili di cuore, umili di vita:
lasciate a Dio la cura di accreditarvi presso gli uomini...

luglio 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, un grande desiderio vive in questo mio piccolo cuore: che la gioia sia l'anima della mia speranza, la parola della mia carità, la culla della mia fede... tutto il resto, nel Tuo sussurro, è grazia...

agosto 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, eccoci a chiedere il Tuo sguardo sopra ogni cosa, il Tuo sguardo d’Amore infinito per poter amare quel “di più” che porta al Regno... il Tuo sguardo d’Amore infinito su ogni briciola di vita in questo creato: così possiamo uguagliare la perfezione del Padre nostro che è nei cieli...

...Tu che sei medico, guariscici, ridonaci la vista che il Padre ci ha donato quando ci ha concepiti nel suo Amore infinito e che noi abbiamo perso nel nostro pellegrinare da peccatori...

 

Mio grande Cuore, in questo tempo di esercizi sull’educare alla scuola della Tua Parola quanti doni! tanti doni, tutti riassumibili in un unico desiderio, in un unico gesto: amare! amare sempre, amare soprattutto dove non c’è amore, amare laddove amore è rifiutato e deriso... amare! sì, mio Tutto, non c’è altro che riempia e colori e canti e danzi come l’Amore!

...mio grande Cuore, donami lo sguardo d’Amore che Sei! con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo

 

Mio grande Cuore, ad una voce con tanti altri fratelli e sorelle, nel pomeriggio di ieri e nella Tua eternità...

lo, Miriam, voglio rinnovare di fronte alla comunità il grande dono del Battesimo che mi ha reso figlia di Dio, nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo.

Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il Tuo nome,
venga il Tuo regno,
sia fatta la Tua volontà
come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male. Amen

Ti benediciamo e ti rendiamo grazie, o Dio di bontà infinita, che hai ispirato ai nostri antenati
di eleggere come patroni e protettori i Santi Pietro e Paolo.
Per loro intercessione, guarda benigno la nostra città: veglia sulle case e sulle famiglie
e sulle molteplici espressioni della nostra operosità quotidiana.

Fa' che non si estingua nelle nuove generazioni la fede trasmessa dai padri;
resti vivo e coerente il senso della lealtà e dell'onestà, la concordia
e la generosa apertura verso i fratelli che cercano uno spazio di vita e di speranza.
La tua benedizione ci sostenga nell'impegno per un avvenire di giustizia e di pace,
e ci guidi nel cammino verso la patria futura. Per Cristo nostro Salvatore e Signore. Amen

settembre 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, leggo ”…io sono la mia vocazione!”, e medito: quanto tempo ci ho messo a capire qs semplice e dolcissima cosa! quanto tempo mi ci vorrà perchè riesca a conoscermi x quello x cui Dio mi ha creata… io sn la mia vocazione, il mio essere è il Tuo disegno su di me, abita nel mio piccolo cuore il Tuo Prezioso Tesoro... nella gioia di così tanto Amore, la mia preghiera...

Cuore Divino di Gesù, desidero essere
quel che Tu mi hai scelto fin dal seno di mia madre,
quello a cui Tu mi hai chiamato con la Tua grazia…

 

Mio grande Cuore, noi, ai quali Tu hai dato così tanto, dobbiamo dare tutto: e non per parificare un conto o diminuire il debito, ma perchè il tanto che ci hai dato mantiene il suo valore solo se lo rimettiamo in circolo, se lo incamminiamo nel tempo del donarsi che nelle Tue mani diventa comunione…

…Tu sai, mio grande Cuore, quale sia per noi il salto e l’avventura nel tempo del donarsi: non c’è certezza, non c’è calcolo, non c’è misura… c’è solo il nostro tempo di ore che spera e crede nel Tuo tempo di grazia… per questo Ti preghiamo: incoraggia il nostro salto, sostieni la nostra avventura: amen!

 

Mio grande Cuore, volge alla fine questo tempo di cammino con la Mamma Celeste: xchè questo peso, da dove questa aridità, di cosa si nutrono dubbi e paure? orgoglio e pregiudizio vivono nel mio piccolo cuore nascosti e pronti ad uscire impetuosi alla prima occasione... altro tempo di cammino particolare, con le anime dei nostri cari defunti, si affaccia insiem alla speranza di un nuovo calore nell’anima...

ottobre 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, medito che la fede è sempre necessaria ma indispensabile nel tempo della morte: in tante occasioni, tutte direi, possiamo contare sulla nostra umanità e rifugiarci nella nostra umanità e consolarci con la nostra umanità, ma nel tempo della morte o abbiamo fede in Te o non c’è secondo tempo... e che ne è della mia piccola fede? sarà ancora accesa la sua luce nel tempo della morte? mentre cerco una risposta, si alza la preghiera...

Cuore Divino di Gesù, donami
la luce della fede in Te:
ora, e nel tempo della morte. Amen

 

Mio grande Cuore, sono passati dieci anni da quei giorni di freddo e vento, con la neve alle ginocchia, il passo pesante e il fiato corto... poi un rifugio, due pietre di lato e una per tetto e qualcosa di caldo e inebriante, come una carezza che graffia... e lacrime tiepide... così è la morte: tre pietre, una carezza che graffia, qualcosa di incompiuto che ripara e lascia il segno... dieci anni del nostro tempo a continuare il cammino, tempo speciale per la tua grazia... vorrei chiamarla sorella, ma nn mi riesce ancora...

 

Mio grande Cuore, conoscerti è gioia e consolazione, stare alla Tua sequela è perseveranza... perseverare: nel poco, nelle piccole cose, che qs perseveranza è qualcosa di diverso dalla fedeltà... posso esserTi fedele, mio grande Cuore, lo posso essere con tutta me stessa, ma è necessario che sia perseverante nella Tua sequela, nella buona e cattiva sorte calcare il cammino della Tua Croce, che è passione e resurrezione... e lacrime calde mi rallentano il passo...

 

Mio grande Cuore, sì: io ti scelgo come mio Re e Signore, e ti scelgo lungo la via del calvario perché così sei sostegno alla mia Fede... e ti scelgo crocifisso per i miei peccati perché così sei modello al mio Amore... e ti scelgo risorto pechè così sei culla della mia Speranza...

novembre 2010

 


 
       
       
       
 

Mio grande Cuore, c’è scritto che ci riconosceranno da come ci amiamo e che avvenga a noi secondo la nostra fede...

...il Tuo sguardo da quello dei fratelli... il Tuo amore dalle loro mani... Tu al centro, altrimenti è caos, Tu che fai nuove tutte le cose, Tu che dai e togli, anche la fede: abbi pietà di me xchè, alla resa dei conti, Tu nn mi basti...

Mio grande Cuore, stretta all’angolo della sete della mia anima e della mia ragione sn ad un passo breve dal salto: sotto di me nulla e nulla attorno, nessun modello ma il senso che una Mano apparirà nell’istante in cui tenderò la mia piccola... ancora un poco, mio grande Cuore, Ti chiedo ancora un poco del nostro finitissimo tempo prima del salto...

dicembre 2010

 
       
       
       

con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo