banner dei riflessi di lago


       
sabato 24 giugno 2017, dalla I e II lettera di san Paolo ai Corinzi:
Come abbondano le sofferenze di Cristo in noi, così, per mezzo di Cristo, abbonda anche la nostra consolazione.

Nel mese dedicato al Sacro Cuore di Gesù una preghiera alla Mamma Celeste
 
Riflessi di lago, specchio di un'anima
       

al mio grande Cuore nell'anno 2013


       
 

Mio grande Cuore, se passassi meno tempo a commiserarmi per cosa avrei potuto fare o essere e commiserassi di più la mia miseria: tardi ti ho intuito e ancora non ti conosco, so poco o nulla di Te... Tu che sai tutto, mio Grande Cuore, custodiscimi...

 

Mio grande Cuore, c’è cercatore e cercatore: anche gli scribi erano cercatori, gente di quella che si impegnava a capire e cercava di capire e doveva trovare quel che cercava: ma erano autoreferenziali, pensavano di aver trovato quando il percorso di ricerca li aveva ricondotti a sé e alle proprie certezze, confermandole; così cercavano e così trovavano che avevano ragione di credere quel che avevano sempre creduto... fine del viaggio... ora, mio grande Cuore, che fare dello scriba che c’è in me? con la Tua grazia, potrei a cercare ancora, magari più lenta e tardiva, evitando con cura di ricadere dove sono partita...

gennaio 2013

 


 
 
 
 
 

Mio grande Cuore, davanti a Te, Crocifisso...

Abbiamo bisogno di Te, di Te solo e di nessun altro.
Tu solamente, che ci ami, puoi sentire per noi tutti che soffriamo,
la pietà che ciascuno di noi sente per se stesso.
Tu solo puoi sentire quant'è grande, immensurabilmente grande,
il bisogno che c'è di Te, in questo mondo, in quest'ora del mondo.
Tutti hanno bisogno di Te, anche quelli che non lo sanno.
L'affamato s'immagina di cercare il pane e ha fame di Te.
L'assetato crede di voler l'acqua e ha sete di Te.
Il malato s'illude di agognare la salute e il suo male è l'assenza di Te.
Chi cerca la bellezza nel mondo cerca senza accorgersene,
Te, che sei la bellezza intera e perfetta;
chi persegue nei pensieri la verità, desidera senza volere, Te,
che sei l'unica verità, degna di essere saputa;
e chi s'affanna dietro la pace, cerca Te,
sola pace dove possono riposare i cuori più inquieti.
Se non fai sentire la Tua mano sopra il loro capo
e la Tua voce nei loro cuori seguiteranno a cercare solamente se stessi,
senza trovarsi, perché nessuno si possiede se non Ti possiede.
Noi Ti preghiamo dunque che Tu ritorni, ancora una volta,
fra gli uomini che Ti uccisero,
fra gli uomini che seguitano a ucciderTi,
per ridare a tutti noi, nel buio, la luce della vita eterna.

 

Mio grande Cuore, per la fede di  joseph ratzinger, fratello in Cristo...

Signore Gesù Cristo, Figlio del Dio vivo,
che per volontà del Padre e con l'opera dello Spirito Santo
morendo hai dato la vita al mondo,
libera il nostro fratello Joseph, operaio nella Tua vigna,
da ogni colpa e da ogni male,
fa' che sia sempre fedele alla tua legge
e non sia mai separato da te. Amen

...questo mio piccolo cuore è schiacciato da un peso, sente tanto della gravità di questo atto di cui è consapevole il papa, sente poco di tutto quello che si sta dicendo fuori e dentro la chiesa... la barca è di pietro, ma ancor prima è nel Signore, è del Signore ancor prima che pietro fosse concepito nel grembo di sua madre: tutto il resto è Grazia... questo mio piccolo cuore si sente solo non per il papa che va, ma per quella chiesa che resta e che riconosce in questo gesto umiltà, libertà interiore, coraggio, libertà di spirito... questo mio piccolo cuore, che ha una fragile fede, si sente solo perché crede che queste parole fossero vive e vere nella chiesa che soffre e muore per Cristo, non nella Chiesa che cerca in sé un nuovo vigore...

...rileggo l’angelus di domenica: “L’uomo non è autore della propria vocazione, ma dà risposta alla proposta divina; e la debolezza umana non deve far paura se Dio chiama. Bisogna avere fiducia nella sua forza che agisce proprio nella nostra povertà; bisogna confidare sempre più nella potenza della sua misericordia, che trasforma e rinnova...” e prego, con tutto il mio piccolo cuore, per la fede di un papa che va, e prego anche per la fede – e non per il vigore - di una chiesa che resta...

 

Mio grande Cuore, nel primo venerdì di quaresima se udiamo la sua voce, non induriamo i nostri cuori come nel giorno della ribellione: provo a dispormi in carità prima verso me stessa, verso la pena che provo per questo piccolo cuore... provo a non indurirmi nella ribellione e a lasciarmi plasmare da Te che sei Parola viva...

Signore Gesù Cristo Figlio del Dio vivo, abbi pietà di me, pellegrina e peccatrice...

febbraio 2013

 


 
 
 
 
 

Mio grande Cuore, primo venerdì del mese e primo giorno di sede vacante per volontà dell’uomo... davanti a Te Santissimo resto in silenziosa comunione con la chiesa che silenziosa prega...

Mio Signore e mio Dio,
per il dono della Tua Incarnazione, Passione, Morte e Risurrezione,
contemplo, adoro e prego:
Santissima Trinità, Misericordia Infinita, io confido e spero in Te!

marzo 2013

 


 
 
 
 
 

Mio grande Cuore, primo venerdì nell’ottava di pasqua in veglia di preghiera per suor marie noemi: grazie del Tuo dono e grazie al suo grande cuore, quando la tua grandezza incontra il nostro desiderio di riconoscerTi Vivente, Tu compi meraviglie...

Signore, Bellezza infinita,
lasciami solo quel poco di me stessa
che mi permetta di chiamarti il mio Tutto.

Lasciami solo quel poco della mia volontà
che mi permetta di seguirTi in ogni luogo,
di vederTi in ogni cosa,
di offrirTi in ogni momento il mio amore.

Lasciami solo quel poco di me stessa
che io non possa mai nasconderTi.

Lasciami solo quel poco delle mie catene
che io mi senta legato alla Tua volontà,
che nella mia vita si compia il Tuo progetto
e che la mia unica catena sia quella del Tuo amore.

 

Mio grande Cuore, ecco il fratello che mi dice “...ieri impiegavi tre minuti per fare dieci passi, oggi impieghi dieci minuti per fare tre passi, e qui sta la tua bellezza e il tuo Senso...”...è giunto il tempo della tenerezza, dell’umiltà, della custodia e questo piccolo cuore non sa ancora decidersi, anche se scoppia di gratitudine per ogni singolo respiro: miserere mei, mio grande Cuore, nella Tua Infinita Misericordia...

aprile 2013

 


 
 
 
 
 

  Mio grande Cuore, la mia miseria annega negli abissi della profondità del Tuo Amore e si perde nelle altezze della Tua Misericordia... desidero, però, che me ne rimanga l'odore e il senso così che quando prendo per mano mio fratello so che io non lo precedo in nulla, se non nella mia miseria pià grande della sua...

giugno 2013

 


 
 
 
 

 

Mio grande Cuore, in questo mese dedicato al Padre, grata per il tempo di preghiera e di riposo avuto in dono, prego come nostro Signore ci ha insegnato...

Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il Tuo nome,
venga il Tuo regno,
sia fatta la Tua volontà
come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male. Amen

agosto

 


 
 
 
 
 

Mio grande Cuore, primo venerdì del mese e vigilia di giornata di preghiera e digiuno per la pace, in adorazione davanti a Te, Viva e Vera Presenza... ho messo lì te...: è tt ql che resta nel mio piccolo cuore e riprendo il cammino, nel timore e nella gioia: temo la solitudine e ql che + grande di me mi aspetta, gioisco xchè Tu pensi che io possa fare qs x Te... in questo mese dedicato agli Angeli Custodi e Protettori, prego con le parole di don dolindo...

O Padre, o Figlio, o Spirito Santo, o Santissima Trinità!
O Gesù, o Maria, o san Giuseppe, o trinità terrena!
O angeli, o santi, o sante del Paradiso, o trinità celeste!

Impetratemi queste grazie che imploro per il prezioso Sangue di Gesù:
che io compia sempre la volontà di Dio e rimanga sempre in unione con Lui.
Che io ami sempre Dio solo e compia tutto per Dio.
Che io cerchi solo la gloria di Dio e tenda alla santità per Dio solo.

O Padre, o Figlio, o Spirito Santo, o Santissima Trinità: amen!

settembre

 


 
 
 
 
 

 

Mio grande Cuore, leggo "la santità: piccoli gesti pieni di cuore...", ascolto "chiediti non cosa fai di male, ma quanto puoi esagerare nel bene...", medito nella mia miseria la Tua grandezza e la parole di gregorio nazianzeno...

«Che cosa è l’uomo perché te ne ricordi?» (Sal 8, 5).
Qual nuovo e grande mistero avvolge la mia esistenza?
Perché sono piccolo e insieme grande, umile eppure eccelso, mortale e immortale, terreno ma insieme celeste?
La prima condizione viene dal mondo inferiore, l’altra da Dio; quella dalla sfera materiale, questa dallo spirito....

...Tu sei il Bene, ogni Bene , il sommo Bene: ed io Ti ringrazio

novembre

 
 
 
 

con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo