banner dei riflessi di lago


       
martedì 17 ottobre 2017, dal vangelo di Luca e dai tweet di papa Francesco:
Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu va’ e annunzia il regno di Dio.

Nel mese dedicato alla Beata Vergine del Rosario,
recitiamo il Santo Rosario e una preghiera alla Croce Santa
 
Riflessi di lago, specchio di un'anima
       

       
 

Per me la preghiera è uno slancio del cuore,
un semplice sguardo gettato verso il cielo,
un grido di gratitudine e di amore nella prova come nella gioia.

santa teresina di Gesù Bambino e del Volto Santo

       

       

Padre nostro, che sei nel nostro cuore

Padre nostro

che sei nei cieli e nel nostro cuore,

Ti affidiamo questo nuovo anno:

che sia Tempo di nostro Signore!

 

Sia fatta la Tua volontà,

qui ed ora, nel nostro pellegrinare,

e possa Tu essere il nostro cibo quotidiano

a cui desideriamo tendere, e assomigliare…

 

Fa’ del nostro perdono reciproco

aria fresca da respirare,

fa’ del Tuo perdono prezioso

ristoro nelle cadute, e consolazione…

 

Padre nostro,

che sei nei cieli e nel nostro cuore,

Tuo è questo nostro tempo che ci doni

Tuoi i nostri cuori che a Te ritornano in Amore. Amen

anno Domini 2009

Scrivo per Te...

Scrivo per Te

che hai affidato al nulla che sono

la Tua Parola Divina.

Scrivo per Te

che hai messo la Vita nel mio grembo

e ne hai fatto meraviglie.

 

Scrivo per Te

che mi hai donato il Tempo, e l'Amore

da metterci dentro.

 

Scrivo per Te

il mio grazie di corolla per i colori

ed il profumo immenso:

 

scrivo per Te

che sei la Via la Verità e il Senso...

anno Domini 2009

       
       
       

Tempo di conversione

O Maria, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra,

ti affidiamo questo tempo di conversione:

donaci, per intercessione del Tuo Cuore Addolorato ed Immacolato,

la grazia di metterci in cammino,

la forza di perseverare,

il sostegno nelle cadute.

 

Aiuto dei cristiani, donaci il coraggio

di fare dono della nostra vita.

Porta del cielo, donaci il desiderio

di essere come il Tuo Dilettissimo figlio Gesù ci vuole.

Rifugio dei peccatori, donaci l’umiltà

di vedere i nostri errori, e chiedere perdono...

anno Domini 2008

Vieni, Spirito Santo!

Vieni, Anima dell’anima mia,

vieni, Vita della mia vita donata

vieni, Cuore del mio piccolo cuore!

 

Vieni, Spirito Santo!

 

Vieni, Gioia eterna,

e rendimi un raggio

della tua Forza e della Tua Luce.

 

Vieni, Spirito Santo!

 

Vieni, Amore vivo,

e rendimi la Volontà

del Padre nostro che è nei cieli.

 

Vieni, Spirito Santo!

 

Vieni, Amore vivo,

e rendimi il dono che sono

per Volontà del Padre nostro che è nei cieli. Amen

anno Domini 2008

       
       
       

Ti offro

Ti offro Signore

il poco che Tu sai, il nulla che io sono

per tutti coloro che vorrebbero,

ma non possono

per tutti coloro che potrebbero

ma non vogliono…

 

Il poco che Tu sai, o Signore,

il nulla che io sono

per il tuo sguardo

d’Amore Infinito

su ogni briciola di vita

di questo creato…

anno Domini 2007

Abbi pietà di me!

Tu che chiedi:

“Consola il mio Cuore”,

che mi contempli e sorridi

lungo il giorno, dentro la notte:

 

abbi pietà di me,

che Ti sono figlio, e peccatore.

 

Abbi pietà di me, il figlio,

che Tu ami sopra ogni cosa

e abbi pietà di me, il peccatore,

che Tu ami sopra ogni cosa.

 

Abbi pietà di me,

che Ti desidero e non Ti cerco:

e Tu, Amore infinito,

mi ami sopra ogni cosa!

anno Domini 2007

       
       
       

Adoro Te, devote

Adoro Te, devote

Creatore della gioia

che mi abita nel cuore

e vive della Tua tenerezza

 

come vive d'aria il vento

quando oltrepassa i muri.

 

Poi, che il vento si quieta

e in ginocchio si muore,

io resto nella gioia

a nutrirmi di tua Pietà e Amore

 

e in ginocchio

adoro Te, devote.

anno Domini 2006

Mia gioia (eco al salmo 16)

Ho visto il tuo Amore per me, mio Dio,

e Tu, mia Gioia, me ne hai fatto dono.

 

Nell’aurora dai vivi colori

che non hanno un solo nome

io vedo il tuo Amore per me, mio Dio.

 

In questo giorno da vivere nel Tuo nome

e nelle mie mani che stringono il loro stesso vigore,

io vedo il tuo Amore per me, mio Dio.

 

In questo mio corpo, meraviglia di calore

e nella mia anima, scrigno di tenerezze,

io vedo il tuo Amore per me, mio Dio.

 

Gioia perfetta sentirti dentro me,

dolcezza infinita poterTi sedere accanto

certezza consolatrice saperTi al mio fianco.

 

A Te mi affido nel sonno di questa notte.

E dolce sarà il riposo sapendo

che Tu, mia Gioia, mi basti.

 

Nulla mi serve e nulla mi manca,

sei il tutto che cerco

e quanto di più prezioso possiedo.

 

Ho visto il tuo Amore per me, mio Dio.

Ho visto la Luce che sconfigge il buio eterno

e che illumina il cammino per non inciampare.

 

E Tu, mia Gioia, me ne hai fatto dono.

anno Domini 2005

       
       
       

Miserere mei (eco al salmo 50)

Miserere mei… Solo il tuo Amore

può accogliere quel poco rimasto

del tuo dono.

 

Miserere mei… Solo la tua Misericordia

può abbracciare un'altra volta con ardore

quello che sono.

 

Miserere mei… Solo la tua Grazia

può regalarmi le consolanti speranze

del tuo perdono.

 

Miserere mei… Mi hai creato lembo di seta pregiato

ed io a Te ritorno

spiegazzato e ritorto e imbrattato

da poca attenzione

e molta stoltezza

e tanti abbandoni.

 

Miserere mei… Che mi spiace davvero di non darti il mio cuore

quando mi infango e perdo splendore

tralasciando la cura che si deve all’Amore.

 

Miserere mei…Taccio ogni scusante che non terrebbe ragione.

Desidero solo riuscire a cantare il tuo nome

con opere e inni, da adesso e per sempre.

 

Miserere mei… E ricambio felice l’abbraccio

che la tua Misericordia mi offre:

la mia gioia torna a brillare come da seta inviolata.

anno Domini 2005

Vivrò per Te (eco al salmo 22)

Signore, non ti sento qui vicino, al mio fianco.

Deve essere ora, il mio venerdì santo.

E salgo piagato questo calvario

sotto il peso di una croce che non capisco.

 

Mi sento come il Cristo, tuo Figlio,

abbandonato e castigato.

Misero, impotente e disprezzato.

Io, come il Cristo, tuo Figlio, il venerdì santo.

 

O Signore, mio Dio che sei anche Padre,

so che senti tutta la mia pena

e non distoglierai lo sguardo

da me che cerco un segno del tuo Amore.

 

Ti lodo Signore,

perché ricordo che mi hai amato nella gioia

e mai mi lascerai solo nel dolore.

 

Ti lodo Signore,

perché ricordo che ti ho amato nella gioia

e anche ora continuerò ad amarti nel dolore.

 

Ti lodo Signore

e vivrò per Te

questa pena.

 

Perché a quanti ti temono

hai sempre mantenuto la promessa

di Vita eterna

nel tuo Amore.

anno Domini 2005

       
       
       
       
       
       

miriam bolfissimo