banner dei riflessi di lago


       
sabato 24 giugno 2017, dalla I e II lettera di san Paolo ai Corinzi:
Come abbondano le sofferenze di Cristo in noi, così, per mezzo di Cristo, abbonda anche la nostra consolazione.

Nel mese dedicato al Sacro Cuore di Gesù una preghiera alla Mamma Celeste
 
Riflessi di lago, specchio di un'anima
       

primavera...


   

…canta Speranza
il tempo della vita
che si ricrea…

anno Domini 2017

       
       
       

…santa settimana

in tempo di primavera

nascente: l'anima vive

la morte del seme

a dissetare il desiderio d'eterno…

anno Domini 2016

       
       
       

Bene comune

Il Bene ama primavera,
quando la vita nuova
buca la terra dura e si fa spazio,
prorompe dal legno vizzo e lo decora.

Per Bene ci si veste di primavera
e ci si dona in profumo, colore,
rugiada che disseta, tepore che scalda
e sgela il desiderio di Dio che abita nel cuore...

e si fa nuova ogni cosa, per grazia di Colui
che, sedendo sul trono, disse:
«Ecco, io faccio nuove tutte le cose»;
e soggiunse: «Scrivi, perché queste parole
sono certe e veraci.
Ecco sono compiute!
Io sono l'Alfa e l'Omega,
il Principio e la Fine».

Tutto il resto è grazia di Resurrezione!

anno Domini 2015

       
       
       

Rugiada

Ci si fredda e si trema
di paura e solitudine,
ci si fredda di fatica
e si trema di ombre:
il tempo, pare,
da sempre
buio come la notte,
senza stelle né luna...

Prima del giorno: rugiada,
rugiada a scodelle bucate
che perdono gocce e gocce
che paiono stelle.
Prima del giorno: rugiada,
compagna allegra
di primavera che viene
per chi sta nel freddo, e trema...

anno Domini 2014

       
       
       

Primavera è dono

...primavera è dono
di Alfa Misericordioso,
che offre ancora:
vita, profumo, colore,

rugiada che disseta,
tepore che scalda e sgela
il desiderio di Omega
che ci abita nel cuore...

anno Domini 2013

       
       
       

Tiepida e dolce

Tiepido e dolce

il nuovo principio

sorprende ed invita

un sorriso alla luce

mentre il cuore, gravato,

pensava alla sera...

 

...da dove sorgi,

primavera impensata

- eppur desiata come

canto e respiro -,

se non dalla Fonte

che tutti disseta?

 

Tiepida e dolce

ti presenti principio

di antico e di nuovo

ed io cullo questo

mio piccolo cuore...

nel tuo gesto d’Amore...

anno Domini 2012

       
       
       

21 marzo

Nel tempo pungente

del mutamento

viene primavera

con ciò che nasce

alla vita, e il profumo

della terra racconta

di tutto quello che è morto in lei

per diventare fiore...

anno Domini 2009

Primavera di Venerdì Santo

Il petalo cade

come d’autunno, spunta la foglia

e sussurra una primavera

che non si muove nell’aria.

 

Primavera di venerdì Santo

e di morte, venerdì di calvario

e dolore, respiro pesante e sangue,

primavera di lacrime amare.

 

Così, come d’autunno,

mi stringo allo scialle, carezzo

il petalo e spero che il buio

duri solo quel tempo,

 

che il tempo duri solo quel poco

del volo di un petalo rosa

dal ramo alla terra, e spero

la terra lo renda risorto…

anno Domini 2008

       
       
       

Giorno della Poesia

Che Primavera

cominci in Poesia

è dolcissima fragranza

e il pensiero

nato quasi da sé

ma per altro

nel profondo

come seme

germoglia al senso

e diviene poesia

nel suo dolcissimo

cantare l'altrove...

Poesia abbraccia,

avvolge Primavera:

qualcosa che prima non era,

torna a volare...

anno Domini 2006

Bentornata Primavera!

Oggi è un tempo

in cui la Speranza

si veste di fiori,

il Desiderio

riprova a volare

e la Vita respira

di nuovo

dolci profumi...

anno Domini 2005

       
       
       
   
       
       
       

Felice Primavera!

Diciamo addio all’ombra infinita,

complice di dolci momenti,

al secco torpore

 

e ai lunghi sonni profondi,

diciamo addio al freddo grigiore

alle sue nebbie avvolgenti.

 

Felice Primavera!

 

È tempo di sfrizzare all’aria

spiccando il capo dalle aiuole

perché noi pure siamo

 

teneri virgulti assetati

di luce e calore

sognanti di canto e di vita!

 

È tempo di ri-saltare e gioire

dei cari colori

noti nel tempo

 

densi di meraviglia

desiderati in silenzio,

carezzati d’amore…

anno Domini 2004

Primavera di guerra

Primavera di guerra

come seta raggrinzita

da pieghe infinite

senza pudore.

 

Pallido il sole, spaurito

da chi varca la soglia della ragione

insieme a quell’arma

che ragione ha approntato

per dare la morte.

 

Lampi di sfascio

schiaffi sugli occhi

prevengono il crollo pesante

legato di sonno perenne

latore di squarcio

senza riparo…

 

Primavera contesa

fra l’inizio e il declino

arrivi in un giorno

costretto alla luce

che parla di ombre.

 

Raccolgo le mani

attorno al tuo tenero seme

il silenzio lo culla…

…e trepidazione.

anno Domini 2003

       
       
       

Buona Primavera!

Buona Primavera!

A chi ricorda come era

e la vorrebbe come allora,

a chi va a spasso per ammirarla

e se ne stupisce ancora.

 

Buona primavera!

A chi l’aspetta con l’ardore

di una nuova condizione

e a chi aggiunge questa all’altra

per misurar la strada.

 

Buona primavera:

al tiglio che senza foglie

pare scheletro di notte

e al rovo che anche verde

parla di spine e di dolore.

anno Domini 2002

 

È Primavera

È primavera: fuori e dentro di me.

Ma non da oggi.

Durevole e caldo il tempo della gemma:

chiusa su se stessa, ha lottato per aprirsi

gradendo un distacco doloroso

da quel che era,

mirando una maturazione rigogliosa

per quello che sarebbe stata.

Così per me.

Durevole e caldo il tempo della mia anima:

che incerta si è allontanata da sé

per ritrovarsi stupita più fresca di prima.

È primavera.

Fuori il mio sorriso

pare erbetta fresca e cangiante

del prato più caro.

Dentro nuovi ardori

cercano occasioni di vita

come uccellini il loro nido.

È primavera.

Non solo da oggi

e per un durevole e caldo tempo.

anno Domini 2001 

       
       
       
       
       
       

miriam bolfissimo